lunedì, Luglio 22, 2024
spot_img
HomePoliticaÈ Graziella Colamaria la candidata della lista Tesoro Calabria di Carlo Tansi...

È Graziella Colamaria la candidata della lista Tesoro Calabria di Carlo Tansi presidente

Rappresenterà le istanze dell’area di Corigliano-Rossano

Il comitato pro-Tansi di Corigliano-Rossano ha designato la sua candidata. Si tratta di Graziella Colamaria, insegnate di scuola primaria. “Ho deciso di candidarmi nelle liste di Carlo Tansi – scrive in una nota la Colamaria – perché lo reputo il candidato governatore ideale per una nuova Calabria purificata dalla vecchia classe politica in virtù degli eccellenti risultati ottenuti alla direzione della Protezione Civile della Regione”.

“I fatti di cronaca di questi giorni ma soprattutto le parole di Gratteri in cui invita i cittadini liberi ed onesti ad “occupare” la cosa pubblica, ad impegnarsi in politica, nel volontariato, andando oltre il proprio lavoro, – continua – mi hanno spinta a candidarmi perché  credo fortemente nel cambiamento di una terra che in queste ore ha vissuto il suo terremoto politico e che mette i cittadini, soprattutto i giovani, di fronte ad una scelta di cambiamento radicale”.

Graziella Colamaria in rappresentanza del Comitato Corigliano-Rossano ma anche dell’intera area della Sibaritide affronterà temi, quali il turismo, con particolare attenzione al turismo culturale, all’impresa intesa come valorizzazione dei prodotti agricoli della terra e alla loro trasformazione, al miglioramento di altri servizi quali i trasporti, il sistema stradale e ferroviario, al potenziamento del porto di Schiavonea.  Massimo impegno e attenzione alla sanità, che in questi ultimi anni è stata distrutta da una passata amministrazione regionale incapace e inefficiente.  

“La città di Corigliano-Rossano, non può non avere un presidio di giustizia – dichiara – e per questo ci si batterà per il recupero del tribunale ingiustamente chiuso. Massima attenzione al sociale e al mondo scolastico dove si dovrà lavorare per stimolare e educare le nuove generazioni al rispetto del territorio, della giustizia e della legalità. La nuova Calabria dovrà ripartire dall’educazione dei giovanissimi calabresi per avere un futuro migliore” – chiosa.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments