mercoledì, Luglio 24, 2024
spot_img
HomePoliticaRegionali, Jole Santelli: “La nostra scommessa dev’essere migliorare la reputazione della Calabria”

Regionali, Jole Santelli: “La nostra scommessa dev’essere migliorare la reputazione della Calabria”

Queste le parole di Jole Santelli oggi a Reggio per l’apertura della campagna elettorale

Quotidianità e normalità le parole più ricorrenti nel discorso di Jole Santelli stamattina in occasione dell’apertura della campagna elettorale a Reggio Calabria. L’aspirante governatore ha illustrato la Calabria che vorrà.

PUNTARE SU RTURISMO,CULTURA, AMBIENTE E TECNOLOGIA

“Dobbiamo puntare sulle nostre eccellenze, che sono turismo e cultura, ambiente e innovazione tecnologica. Investendo le risorse in tutto ciò si produce occupazione. Dobbiamo iniziare a canalizzare i fondi, sapere cosa scegliere, partendo da un dato: la Regione non è un Ente di gestione, di potere, ma è un Ente di programmazione e di governo. Certamente farò squadra con il Consiglio regionale. Ognuno deve avere il rispetto dei propri ruoli, la politica deve essere corale, attenta alle esigenze e soprattutto alle idee e al confronto. Fare squadra lo intendo a campo largo, maggioranza, opposizione, le migliori teste, chi ci vuole stare. Tanti calabresi che sono fuori possono dare ancora tanto alla Calabria”.

NIENTE PROMESSE, SOLO IMPEGNO E PASSIONE

“Oggi per stare in Calabria ci vuole coraggio – ha continuato – ma noi dobbiamo fare in modo che non sia più così. Non promettiamo miracoli, ma tanto impegno e tanta passione. Lavoreremo affinché i nostri giovani possano andare fuori a conoscere il mondo e fare esperienze, ma poi possano avere l’opportunità di ritornare nella loro terra, a lavorare per la loro terra”.

“Io sogno per Reggio Calabria il più grande centro Euro-Mediterraneo per far confluire qui tutte le grandi multinazionali che operano a Nord e a Sud del Mediterraneo. Sogno di chiamare a collaborare ENI, Leonardo, perché questa è la strategicità del nostro territorio. Siamo una piattaforma sul mare e potremo diventare una risorsa per l’Italia intera. Sogno che Gioia Tauro finisca di essere un’occasione sprecata. Dobbiamo impegnarci non solo per il porto, ma per la cittadella amministrativa, per svolgere le funzioni doganali, perché così diventiamo uno dei porti fondamentali di entrata in Europa, con certificazioni europee. Dobbiamo sognare, dobbiamo agire. E poi c’è la Locride. A me piacerebbe che nella Locride prendesse piede un modello della città della musica. Immagino il restauro dei borghi, dove trasferire i loghi di produzione e post-produzione musicali e artistici più in generale. Lo dico per sfruttare la nostra grande fortuna, la rifrazione della luce, che qui è diversa di altrove. La nostra più grande scommessa dev’essere quella di migliorare la reputazione della Calabria. E per farlo, dobbiamo investire in immagini positive” – ha concluso Jole Santelli

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments