sabato, Luglio 20, 2024
spot_img
HomeCronacaSi spai chi può!

Si spai chi può!

Si spai chi può!

Oggi è meglio indossare calzini spaiati intenzionalmente, per condividere un messaggio chiaro: colore, forma, dimensione, fantasia non cambiano la natura del calzino, che resta tale.

Non si tratta né di moda né di tendenze ma di un’iniziativa che tende alla sensibilizzazione di tematiche universali e inclusive basate sul rispetto reciproco, sulla solidarietà, sull’accettazione dell’altro da sé.

Spaiati ma amici per la pelle, come “piccolo blu e piccolo giallo” il classico per l’infanzia di Leo Lionni che abbiamo letto oggi a scuola per celebrare la bellezza della diversità. La diversità è intesa come ricchezza, portatrice di inclusione e fantastiche ibridazioni. Una ricerca di sé nell’altro, un reciproco riconoscimento. Una ricerca di felicità, uno scambio proficuo che apre la strada a prospettive di benessere comune” – commentano Maria Carmela Casciaro e Livio Amato della scuola d’infanzia Crescimondo.

Diversità è anche bellezza e aiuta a non sentire il peso della solitudine. Ora più che mai, visto anche il delicato momento che si sta attraversando per via della pandemia e della conseguente esigenza di distanziamento sociale. Un modo per non sentirsi esclusi, alienati e disorientati. Un antidoto all’isolamento, sensazione simile a quella di un calzino che abbia smarrito il compagno.

Partecipare è semplicissimo: basta indossare due calzini che non siano abbinati tra loro e postare una foto sui social.

Siate diversi. Siate calzini spaiati!

Grazie a Crescimondo e tutti i miei amati “crescimatti” per la foto

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments