sabato, Luglio 20, 2024
spot_img
HomeAttualitàSciopero aeroportuale in Italia: una giornata di disagi per i passeggeri

Sciopero aeroportuale in Italia: una giornata di disagi per i passeggeri

La giornata di oggi si preannuncia difficile per i viaggiatori che hanno prenotato voli in Italia, poiché il personale di terra negli aeroporti di tutto il paese incrocerà le braccia per un periodo di otto ore. Dalle 10 alle 18, i lavoratori dell’handling, responsabili del carico e scarico dei bagagli, e gli addetti al check-in aderiranno a uno sciopero proclamato dai sindacati di categoria Filt Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Ta.

La protesta è stata organizzata per sollecitare il rinnovo del contratto di settore, che è scaduto da sei anni e ancora non è stato rinnovato. I sindacati sperano che lo sciopero spinga le aziende e il governo a prendere sul serio le loro richieste. In risposta allo sciopero, il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini, ha annunciato la convocazione di un tavolo di negoziato tra aziende e sindacati per la settimana prossima.

Non solo lo sciopero coinvolgerà il personale di terra, ma è previsto anche un presidio di tre ore presso l’aeroporto di Fiumicino, organizzato dagli stessi sindacati, dalle 10 alle 13. Questa azione è stata pianificata per rispondere all’azione di annullamento dello sciopero tentato dal ministro dei Trasporti.

Si prevede che circa 250.000 passeggeri in partenza dagli aeroporti italiani rischino di rimanere a terra a causa dello sciopero. Secondo quanto affermato dal Codacons, sono già state cancellate circa mille voli. All’aeroporto di Fiumicino, sono previste la cancellazione di 130-140 voli, anche se saranno garantiti 12 voli intercontinentali e tutti i voli in partenza nella fascia di tutela dalle 7 alle 10 del mattino. L’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, ha assicurato che verranno garantiti anche i voli nazionali in arrivo dagli aeroporti italiani che saranno partiti prima dell’inizio dello sciopero. Inoltre, sono previsti almeno un volo per ogni continente e collegamenti per le isole da vari aeroporti italiani.

All’aeroporto di Napoli, saranno cancellati 118 voli, di cui 59 in arrivo e 59 in partenza, su un totale di 284 voli originariamente programmati, come comunicato dalla Gesac, la società di gestione dello scalo partenopeo. In Sardegna, sono già stati cancellati quasi 50 voli, con 28 collegamenti annullati a Cagliari, 15 a Olbia e 4 ad Alghero. Anche la compagnia aerea Ita Airways ha dovuto cancellare 133 voli nazionali e internazionali, ma ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, cercando di riprenotarli sui primi voli disponibili in modo che almeno il 40% di loro possa volare nella stessa giornata.

Oltre allo sciopero del personale di terra, ci saranno anche proteste da parte dei piloti di Malta Air, la compagnia che opera i voli di Ryanair, dalle 12 alle 16, e dei piloti e assistenti di volo di Vueling, dalle 10 alle 18. I piloti di Malta Air hanno proclamato lo sciopero a causa dell’applicazione di accordi sindacali contrattuali insoddisfacenti da parte di Ryanair, senza alcun confronto con il sindacato. La protesta dei piloti e assistenti di volo di Vueling è stata indetta dalla Filt Cgil a causa della mancanza di disponibilità dell’azienda a instaurare relazioni industriali sane e costruttive con il sindacato maggiormente rappresentativo dei lavoratori della compagnia.

L’estate sta diventando una stagione di passioni per il trasporto aereo, e anche Londra rischia di essere coinvolta. Il sindacato Unite, che rappresenta circa mille addetti ai bagagli e impiegati di vari servizi di terra presso l’aeroporto di Gatwick, ha annunciato otto giorni di sciopero spalmati tra fine luglio e agosto. Questo potrebbe portare ulteriori disagi per i passeggeri che hanno voli programmati da e per l’aeroporto di Gatwick.

In conclusione, il sabato nero negli aeroporti italiani a causa dello sciopero del personale di terra sta causando gravi inconvenienti e disagi per migliaia di passeggeri. L’agitazione è stata organizzata per sollecitare il rinnovo del contratto di settore, e i sindacati sperano che questa azione spinga le aziende e il governo ad ascoltare le loro richieste. Tuttavia, le cancellazioni di voli e le proteste potrebbero estendersi anche ad altre compagnie aeree e aeroporti, complicando ulteriormente la situazione per i viaggiatori in tutto il paese e all’estero.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments