sabato, Luglio 20, 2024
spot_img
HomeCalabriaCosenzaCaso Rende, Iacovo: “Mai ottenuto subappalti per la pubblicità”

Caso Rende, Iacovo: “Mai ottenuto subappalti per la pubblicità”

In merito alla relazione prefettizia sul ‘caso Rende’, Agostino Iacovo legale rappresentante della società Pubblidei srl, con una nota stampa ha inteso esporre alcuni chiarimenti.

«In tale relazione prefettizia, spiega Iacovo, la suddetta società Pubblidei srl, sarebbe additata quale persona giuridica che avrebbe illegittimamente subappaltato il servizio di installazione e gestione di impianti pubblicitari conferito dall’Amministrazione di Rende, con divieto di subappalto, alla società Pubbliemme, oggi Diemmecom».

«La ‘Pubblidei’, sottolinea, non ha mai ha ottenuto subappalti per la gestione degli impianti pubblicitari da parte della Pubbliemme srl, ma ha solo provveduto alla commercializzazione di detti impianti, come peraltro avvenuto da parte di altri operatori commerciali, e mai alla gestione degli stessi».

«Per altro verso, ribadisce ancora Agostino Iacovo, la sentenza di assoluzione emessa, nel lontano 2017, dalla Corte di Appello di Catanzaro, che, rispetto all’imputazione di concorso esterno, ha accertato la mia innocenza con la più ampia formula “perché il fatto non sussiste”».

«Ho pertanto conferito mandato ai miei legali, gli avvocati Carmine Curatolo e Roberto Le Pera, per la formulazione di istanza al Prefetto di Cosenza volta alla mia audizione, onde poter dimostrare documentalmente la non rispondenza al vero circa l’esistenza di un illegittimo subappalto alla società Pubblidei del servizio di installazione e gestione di impianti pubblicitari conferito dall’Amministrazione di Rende alla società Pubbliemme oggi Diemmecom» – conclude Iacovo.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments