mercoledì, Luglio 24, 2024
spot_img
HomeCalabriaFirmato in Calabria primo accordo d’Italia fra Anci, Corecom e Arpacal per...

Firmato in Calabria primo accordo d’Italia fra Anci, Corecom e Arpacal per controllare inquinamento elettromagnetico

Il primo accordo di programma d’Italia

È stato firmato ieri il protocollo tra Anci Calabria, Arpacal e Corecom per la tutela dell’ambiente e il contrasto all’inquinamento elettromagnetico.
L’accordo , sottoscritto dal presidente Anci, Rosaria Succurro, dal commissario straordinario Arpacal, Emilio Errigo e dal presidente Corecom, Fulvio Scarpino è un importante piano attuativo della legge 36/2001 che disciplina compiti e funzioni dei comuni e delle agenzie ambientali.
Con la sottoscrizione dell’intesa Anci esorta i comuni a dotarsi dei piani di inquinamento elettromagnetico, veri e propri strumenti di controllo che devono agire per rispettare i limiti imposti dalla normativa in materia.
Corecom ed Arpacal svolgeranno le funzioni prescritte dalla legge in cooperazione con i comuni.

Siamo lieti che la Calabria – hanno detto Rosaria Succurro, Emilio Errigo e Fulvio Scarpino – sia la prima regione d’Italia a rendere concreta e operativa la legge 36, anche alla luce delle evoluzioni scientifiche e dell’importanza di conciliare e favorire il miglioramento delle connessioni con la tutela della salute.
Con questo accordo quadro- hanno aggiunto i tre rappresentanti istituzionali – a cui seguiranno le circolari applicative, veniamo incontro sia alle esigenze dei comuni, che vanno sostenuti istituzionalmente, sia a quello primario dei cittadini, la cui tutela è imprescindibile.
L’accordo sarà illustrato prossimamente al Presidente della Regione, Roberto Occhiuto, e si spera possa divenire punto di riferimento sia per le altre regioni italiane, sia per ogni possibile, ulteriore intervento legislativo in materia.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments