martedì, Luglio 23, 2024
spot_img
HomeArte, Cultura e SpettacoloLa biblioteca che celebra gli scrittori calabresi

La biblioteca che celebra gli scrittori calabresi

Erta la salita della cultura, la stessa che impegna un piccolo borgo che sorge su una collina nella bassa valle del fiume Savuto. Parliamo di San Mango d’Aquino, stradine strette e odori di camini aprono l’inizio dell’inverno. Ricco di monumenti, quale quello dedicato ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino fa compagnia la bici di un giovanissimo Marco Pantani, vincitore della tappa nel 1989, dando così inizio alla leggenda.

Una cultura spaccata tra social media e infrastrutture dimostra le difficoltà di offrire un locale idoneo alla custodia di migliaia di libri in possesso. Dalla donazione alla catalogazione i pochi volontari portano a galla le difficoltà, monito per sollecitare le istituzioni alla sensibilizzazione e allo sforzo di promuovere piccole realtà locali. Diversamente, in poco meno di un anno, i social raggiungono migliaia di follower, mostrando la retta via in nome della cultura. Poco più di mille anime vengono invase da migliaia di autori; scrittori, poeti.

Il periodo che sta vivendo la regione Calabria si potrebbe racchiudere come fortuna letteraria. Citando solo alcuni esponenti della nostra terra ricordiamo Gioacchino Criaco, Mimmo Gangemi, Santo Gioffrè, Domenico Dara e Carmine Abate (vincitore del Premio Selezione Campiello 2004).

Unico obiettivo, quello posto dal presidente della biblioteca comunale, Antonio Chieffallo, è l’impegno di far conoscere gli autori non solo nella propria regione, ma uscire oltre quel confine mentale dettato dalla cronaca nera. La necessità di raccontare è che ogni scrittore mette a nudo la propria intimità attraverso il silenzio e la solitudine, facendo scorrere fiumi d’inchiostro regalando al lettore romanzi, saggi e poesie. 

Sempre dal piccolo borgo nasce anche l’iniziativa del Premio Muricello, derivante dal nome originario di San Mango d’Aquino, giunta ormai all’undicesima edizione che si svolge nel bellissimo anfiteatro ricco di mosaici dove in alto sorveglia e trionfa il monumento della pace.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments