giovedì, Luglio 25, 2024
spot_img
HomeCalabriaCosenzaSicurezza a Cosenza, Luberto e Rende: Operazione antidroga riporta decoro ma servono...

Sicurezza a Cosenza, Luberto e Rende: Operazione antidroga riporta decoro ma servono interventi più ampi

Abbiamo sempre ritenuto fondate le nostre preoccupazioni da più parti espresse per la crescita di fenomeni delinquenziali in alcune zone critiche della città.

Una situazione che richiede un altissimo livello di guardia in quanto si rischia di trasformare il contesto urbano in una giungla dove prevarica la violenza e la confusione.

Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali Francesco Luberto e Bianca Rende

“Siamo stati i primi a sottoporre all’attenzione delle forze dell’ordine e dell’amministrazione comunale la grave situazione di degrado in cui versa la zona dell’Autostazione, compulsando anche la commissione consiliare preposta a svolgere in loco un incontro con i cittadini residenti. Non può, quindi, che essere accolta più che positivamente la recentissima operazione svolta dalle forze dell’ordine con la quale è stato ripristinato il giusto decoro in una zona ormai martoriata, ed i cui residenti sono da più tempo esasperati”.

“Allo stesso tempo, però, riteniamo che ciò non sia sufficiente. Non bisogna abbassare la guardia, bensì è necessario che l’amministrazione comunale e le Ferrovie adottino strumenti volti al mantenimento dell’ordine garantendo un’efficace azione di prevenzione”.

Ognuno faccia la sua parte

“Riteniamo non più procrastinabile l’installazione di un sistema di video-sorveglianza nonché di una maggiore illuminazione nelle ore serali che garantirebbero certamente un idoneo deterrente e, quindi, un maggiore controllo del territorio non solo in termini di sicurezza ma anche in termini di maggiore decoro urbano al fine di contenere ovvero eliminare l’indiscriminato abbandono dei rifiuti da parte dei passanti. Allo stesso tempo la società Ferrovie della Calabria potrebbe prevedere altro sito per la sosta dei pulman di linea, evitando quanto meno i gas di scarico e l’affollamento dei mezzi stante anche l’impegno assunto in tal senso, che però non ha avuto alcun seguito”.

“La mancanza di controllo genera i fenomeni di devianza che vanno letti, per buona parte, attraverso il degrado del  territorio. Quel degrado che è la diretta conseguenza di una mancanza di vigilanza della struttura cittadina e delle funzioni che la regolano. Chiediamo, quindi, che tutta l’amministrazione profonda ogni energia affinché si apra un tavolo di confronto con la società Ferrovie della Calabria per introdurre gli interventi idonei a garantire la zona dell’Autostazione più sicura e vivibile” – concludono Luberto e Rende.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments