lunedì, Luglio 22, 2024
spot_img
HomeCalabriaCosenza“Sila, la montagna per tutte le stagioni”: al via in Sila l’incoming...

“Sila, la montagna per tutte le stagioni”: al via in Sila l’incoming tra buyers e operatori del turismo nazionale e internazionale

“Sila, la montagna per tutte le stagioni” è il titolo dell’incoming Sila targato Calabria Straordinaria. L’evento sperimentale, promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione Calabria, ha l’obiettivo di far conoscere l’altopiano silano a buyers, giornalisti e operatori del settore del turismo attivo nazionale e internazionale dal 14 al 17 ottobre. Il progetto, organizzato in collaborazione con Modena Fiere leader nazionale nel settore del turismo attivo, sposterà i riflettori sull’area della Sila come palcoscenico ideale per percorsi di turismo esperienziale.
Particolare importanza riveste l’incontro BtoB tra gli ospiti provenienti da tutto il mondo e gli operatori turistici dell’altopiano silano, organizzato per aprire nuovi percorsi e creare nuove sinergie per una maggiore consapevolezza delle potenzialità della Sila. L’altopiano della Sila si estende tra le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro e al suo interno è presente un vero e proprio scrigno di biodiversità, all’interno del quale immense distese boschive raccontano un patrimonio naturalistico e culturale inestimabile.
Nel corso dell’evento gli ospiti saranno accompagnati alla scoperta delle bellezze e delle attività offerte dal territorio dell’altopiano Silano attraverso percorsi di scoperta e incursioni nella gastronomia locale. L’itinerario naturalistico in E-bike parte da Villaggio Palumbo, località che si trova sulle sponde meridionali del lago Ampollino. Il trenino della Sila è un percorso turistico nel cuore del Parco Nazionale della Sila, alla scoperta della stazione ferroviaria a scartamento ridotto (950 mm) più alta d’Europa, ad oltre 1400 metri d’altitudine su una locomotiva dei primi del Novecento. La visita nella riserva Giganti della Sila, unica nel suo genere, permette di ammirare il maestoso bosco secolare nel centro della Calabria che sopravvive intatto dal Seicento all’ombra dei suoi imponenti “patriarchi”. Un bosco ultracentenario con oltre 60 esemplari di pini larici e aceri montani piantati nel Seicento dai Baroni Mollo, proprietari del vicino Casino, donato al FAI nel 2016.
Il Centro Visita sito in località Cupone è un centro di educazione ambientale dotato di percorsi naturalistici per la pratica del trekking, osservatori faunistici, museo, giardino geologico. A Lorica c’è un modo nuovo di godersi la natura, divertirsi e vivere gli sport acquatici: è il Bike boat, una bicicletta che corre sull’acqua, facile da condurre. Con la Zip line si vola giù per circa 50 secondi lungo 600 metri di teleferica. Si parte da un bosco di Pino Laricio, si sorvola un’ansa del Lago Arvo e si rientra in bosco.
L’acronimo MABOS sta per Museo d’Arte del Bosco della Sila e indica letteralmente uno spazio magico dove l’arte contemporanea, declinata in tutte le sue forme espressive, dialoga a stretto contatto con la natura nella quale è immersa. Questo innovativo progetto artistico è situato nel centro del Parco Nazionale della Sila, versante catanzarese e consente di immergersi in un’esperienza unica.
La Calabria è un’esperienza. Questo, quello che le diverse tappe racconteranno agli ospiti del press tour durante il loro soggiorno in Sila. Tutte le visite e le attività outdoor proposte avranno come obiettivo principe quello di far toccare con mano il cuore pulsante di una Calabria Straordinaria.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments