lunedì, Luglio 22, 2024
spot_img
HomeArte, Cultura e SpettacoloInaugurata in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

Inaugurata in caserma la mostra di presepi “Filii Dei”

La ‘fiamma’ della legalità riscalda il Natale. Fare il carabiniere non è solo un lavoro, non è solo una scelta di coraggio, è un modo, una vocazione per mettersi al servizio della collettività. È essere Stato nello Stato, tutto l’anno, ma particolarmente a Natale. Ed è con questo spirito che è stata inaugurata nella sala di rappresentanza della caserma Paolo Grippo la mostra di presepi “Filii Dei”, organizzata dall’Associazione italiana Amici del Presepio in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri di Cosenza.

Ad aprire la cerimonia, dopo i saluti delle autorità civili e militari, l’architetto Fulvio Terzi ha illustrato alcuni dettagli sulla storia dell’imponente struttura di piazza dei Bruzi, “presepe temporale vivente”.

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei" Alla cerimonia hanno presenziato il Comandante della Legione Carabinieri Calabria, generale Pietro Francesco Salsano, il Prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella, il Vescovo di Cosenza monsignor Giovanni Checchinato, il Comandante Provinciale dell’Arma di Cosenza, colonnello Agatino Saverio Spoto, il Questore di Cosenza, Giuseppe Cannizzaro, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Giuseppe Dell’Anna, il Procuratore di Cosenza Mario Spagnuolo, il presidente della Provincia di Cosenza Rosaria Succurro, il sindaco di Cosenza, Franz Caruso, il presidente della Sezione Aiap di Cosenza nonché assessore alle attività economiche, artigianato ed eventi sportivi del Comune di Cosenza, Massimiliano Battaglia, unitamente alle più alte autorità civili, militari, dell’imprenditoria e dell’associazionismo cosentino.

Presenti ed attivi per la realizzazione dell’evento anche i militari in congedo e le Benemerite della Sezione Anc di Cosenza, e i membri dell’Associazione Italiana Amici del Presepio che hanno curato nei minimi dettagli l’allestimento della mostra.

Il valore dell’altruismo

Le rappresentazioni presepiali trattano un tema particolarmente presente nello spirito di ogni membro dell’Arma dei Carabinieri: l’altruismo. Questo valore assoluto è incarnato nelle personalità a cui la mostra è dedicata: il Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, Medaglia d’oro al valor militare “alla memoria”, che quest’anno ricorre l’80º anniversario del proprio martirio, e San Francesco d’Assisi. Inoltre, quest’anno si celebra l’ottavo Centenario Francescano dell’invenzione del primo Presepe, realizzato dal Santo a Greccio nel 1223.

La soddisfazione del Generale Salsano

«Questa sera desidero esprimere il mio sincero ringraziamento al comandante provinciale e a tutti i colleghi del comando provinciale di Cosenza per aver compreso appieno la mia missione qui in Calabria» – ha detto il generale Pietro Francesco Salsano. «L’arma è già esperta nelle investigazioni e siamo già una squadra forte, ma è fondamentale aprirci al sociale, collaborare e unire enti e associazioni. Dobbiamo essere veramente presenti tra la gente, agendo concretamente». Ed infine ha aggiunto: «questo evento rappresenta una dimostrazione tangibile di ciò. Il motivo che ci riunisce oggi è il presepe, ma ogni volta che si presenta l’opportunità di stare insieme e dimostrare che siamo in grado di fare grandi cose anche qui in Calabria, dobbiamo coglierla. Non esiste nulla che possa impedire a questa terra di raggiungere livelli di eccellenza in termini di cultura, tradizioni, storia e bellezze paesaggistiche».

«Il presepe rappresenta non solo le tradizioni, ma anche e soprattutto i sentimenti e i valori. Oggi vogliamo esaltare uno di questi valori che ci ispira quando ammiriamo un presepe: l’altruismo» – ha sottolineato il Comandante Provinciale dell’Arma di Cosenza, Agatino Saverio Spoto. «Questo valore accomuna due figure importanti: San Francesco d’Assisi e il vicebrigadiere Salvo D’Acquisto. Abbiamo voluto metterli insieme in questa mostra, entrambi esempi e giganti dell’altruismo che si sono dedicati agli altri e hanno lavorato per le comunità. Salvo D’Acquisto, in particolare, ha compiuto persino l’estremo sacrificio. Il progetto dei presepi è nato nel 2017, quando abbiamo organizzato una mostra per La Virgo Fidelis, la nostra Celeste patrona. Questa volta, invece, abbiamo unito le forze per celebrare l’anniversario degli 800 anni della prima rappresentazione del presepio a Greccio e l’ottantesimo anniversario della morte di Salvo D’Acquisto. La nostra missione e il nostro impegno distintivo è essere vicini alle comunità e soddisfare al meglio le loro esigenze di sicurezza e non solo» – ha concluso.

«Il presepe rappresenta un simbolo di tradizione e storia, intriso di semplicità» – ha aggiunto il Colonnello Dario Pini. «Ci riporta a momenti preziosi dell’infanzia e alle sfide che abbiamo affrontato, dove l’umanità e il calore umano emergono in modo intenso. Il presepe ci ricorda le nostre radici, il nostro passato e il valore dell’ospitalità nel saper accogliere un bambino. Per noi, carabinieri, esso rappresenta anche l’importanza di perseguire valori come la pace, l’inclusione e la giustizia».

La mostra sarà aperta alle visite dal 6 dicembre 2023 al 6 gennaio 2024 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 ad eccezione del pomeriggio del 24 dicembre e del giorno 31 dicembre 2023

LA FOTOGALLERY

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei" Inaugurata  in caserma la mostra di presepi "Filii Dei"

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments