mercoledì, Luglio 24, 2024
spot_img
HomeArte, Cultura e SpettacoloGolden Globe 2024: 'Oppenheimer' di Christopher Nolan trionfa, delusione per 'Io Capitano'

Golden Globe 2024: ‘Oppenheimer’ di Christopher Nolan trionfa, delusione per ‘Io Capitano’

La notte dei Golden Globe, tanto attesa e piena di aspettative, ha portato sorprese e delusioni. Le previsioni puntavano su Barbie, ma è stato ‘Oppenheimer’ di Christopher Nolan a trionfare, portando a casa ben cinque premi su otto candidature. Il film ha conquistato il titolo di miglior film drammatico, miglior regia e miglior attore in un film drammatico, grazie all’interpretazione straordinaria di Cillian Murphy.

Dall’altra parte, ‘Barbie’ di Greta Gerwig si è dovuta accontentare di due statuette su nove nomination. Una per il film campione di incassi, che non sorprende considerando il box office globale di 1,4 miliardi di dollari, e l’altra per la miglior canzone originale, ‘What was I made for’ di Billie Eilish e Finneas.

La migliore commedia è stata ‘Poor things’ di Yorgos Lanthimos, con Emma Stone premiata come migliore attrice. Il premio per il miglior attore in una commedia è andato a Paul Giamatti per ‘The holdovers’ di Alexander Payne.

Niente da fare per “Io capitano” di Garrone

L’Italia tifava per ‘Io capitano’ di Matteo Garrone, ma il premio per il miglior film non in inglese è andato a ‘Anatomia di una caduta’ della francese Justine Triet, che ha vinto anche per il miglior copione. La serata sembrava destinata a celebrare il successo del film snobbato dalla Francia agli Oscar, ma i giurati dei Globes hanno invece preferito Lily Gladstone a Sandra Huller, facendo di Lily la prima attrice nativa-americana a vincere un Golden Globe. Ha ringraziato il pubblico e i giurati nel linguaggio dei ‘Piedi neri’.

La serata è stata piena di delusioni. Oltre a Garrone, molti film sono rimasti a bocca asciutta. Tra di essi, il britannico ‘The zone of interest’, ‘Past lives’ della coreano-americana Celine Song, ‘Nyad’ con Annette Bening e Jodie Foster, ‘May December’ con Julianne Moore e Natalie Portman, ‘Saltburn’ di Emerald Fennell e ‘The color purple’. Delusa anche Taylor Swift, visto che il suo film-concerto ‘The Eras tour’ non ha vinto il premio per il miglior blockbuster, conquistato invece dal film di Greta Gerwig, il primo diretto da una donna a superare il miliardo di dollari al box office.

Golden Globe: 27 premi assegnati per cinema e televisione

Complessivamente, i Golden Globe hanno assegnato 27 premi per il cinema e per la televisione. Sul fronte televisivo, ‘Succession’ di HBO è stata la grande protagonista, portando a casa premi per la miglior serie drammatica, il miglior attore (Kieran Culkin), la migliore attrice (Sarah Snook) e il miglior attore non protagonista (Matthew Macfadyen).

La cerimonia dei Globes ha inaugurato la stagione dei premi di Hollywood, ma è stata una serata caotica. Il conduttore, il comico Jo Koy, scelto all’ultimo momento, non è riuscito ad entusiasmare il pubblico con il suo monologo iniziale noioso. Questa è stata la prima cerimonia dopo lo scioglimento della Hollywood Foreign Press Association, che per ottant’anni aveva assegnato i premi. Nel 2020, proprio alla vigilia della cerimonia, l’associazione accusata dal Los Angeles Times di essere razzista e corrotta. Quest’anno, dopo che il brand è stato acquistato da una società di private equity e dalla Dick Clark Production, hanno votato circa 300 giornalisti provenienti da 76 paesi diversi, rispetto all’ottantina delle edizioni precedenti.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments