sabato, Luglio 20, 2024
spot_img
HomePoliticaEmergenza mare pulito: Presidente della Regione Calabria emana storica ordinanza per combattere...

Emergenza mare pulito: Presidente della Regione Calabria emana storica ordinanza per combattere gli scarichi abusivi

Si è tenuto un incontro di grande importanza tra l’associazione Mare Pulito e il presidente della Regione Calabria, durante il quale è stata emanata un’ordinanza storica volta a contrastare il problema degli scarichi abusivi nel mare.

L’ordinanza, identificata con il numero 1 e datata 7 luglio 2023, impone significativi obblighi di controllo e azioni concrete ai comuni, alle province e all’ARPACAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria).

Tra gli obblighi imposti dall’ordinanza, si evidenziano i seguenti:

1) I comuni dovranno verificare il corretto funzionamento delle vasche non autorizzate allo scarico e delle fosse di Imhoff, assicurandone l’efficienza per prevenire potenziali inquinamenti marini.

2) Sarà necessario verificare le utenze che, nonostante l’obbligo, non risultano ancora allacciate alla rete fognaria pubblica, al fine di promuovere l’allacciamento corretto e la gestione adeguata dei reflui.

3) Sarà fondamentale effettuare controlli accurati per individuare e contrastare gli scarichi abusivi che gravano sul mare e contribuiscono al degrado ambientale.

I comuni avranno un termine di 5 giorni dall’emanazione dell’ordinanza per comunicare come intendono dare attuazione alle disposizioni in essa contenute. Inoltre, saranno tenuti a comunicare gli esiti delle operazioni svolte al fine di garantire un monitoraggio efficace delle azioni intraprese.

È importante sottolineare che il mancato rispetto delle disposizioni dell’ordinanza costituirà una violazione dell’articolo 650 del Codice Penale, il quale prevede specifiche sanzioni per chi commette reati ambientali.

Nel prossimo futuro, sarà attivo il nuovo portale “Difendi l’Ambiente”, ampliato e potenziato, su cui ogni cittadino potrà inviare segnalazioni relative a situazioni di criticità ambientale. Saranno garantiti un immediato riscontro alle segnalazioni e aggiornamenti sulle azioni intraprese per affrontare le problematiche segnalate.

Per rafforzare il controllo delle coste e individuare prontamente gli scarichi abusivi e le sostanze inquinanti, verranno impiegati droni dotati di termoscanner. Un’attenzione particolare sarà dedicata all’individuazione di tali problemi risalendo il corso dei torrenti, allo scopo di intervenire tempestivamente ed evitare ulteriori danni all’ecosistema marino.

La Regione Calabria fornirà rapporti dettagliati sulle attività svolte, permettendo così una valutazione accurata degli interventi messi in atto per tutelare il nostro prezioso patrimonio naturale.

La lotta contro gli scarichi abusivi rappresenta un impegno condiviso, che richiede il coinvolgimento attivo di tutti i cittadini, delle istituzioni locali e regionali, nonché delle organizzazioni ambientaliste. Solo attraverso un’azione congiunta potremo preservare e tutelare le bellezze naturali che il mare calabrese ci offre, garantendo un futuro sostenibile per le prossime generazioni.

Insieme, possiamo fare la differenza per un mare pulito e una Calabria più verde e salubre per tutti.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments